Manifesto della campagna nazionale Uaar
Manifesto della campagna nazionale Uaar
Associazioni

A Bisceglie la campagna nazionale "Aborto farmacologico. Una conquista da difendere"

Iniziativa promossa dall'Unione degli atei e degli agnostici razionalisti

Ha toccato anche Bisceglie, attraverso l'affissione di alcuni manifesti negli appositi spazi, la campagna nazionale "Aborto farmacologico. Una conquista da difendere" promossa dall'Uaar (unione degli atei e degli agnostici razionalisti) su tutto il territorio e rilanciata dal circolo provinciale Bat dell'associazione. L'obiettivo è «tutelare il diritto di autodeterminazione della donna in un periodo in cui questo viene messo a rischio dalla disinformazione ad opera delle associazioni antiabortiste».

Secondo quanto sostenuto dai referenti dell'Uaar «alcune organizzazioni hanno diffuso, nei mesi scorsi, manifesti in cui hanno condannato la scelta dell'interruzione volontaria di gravidanza, in alcuni casi arrivando a paragonarla all'olocausto. Contrariamente a quanto diffuso da quelle associazioni, la testimonial della campagna nazionale, Alice Merlo, racconta coraggiosamente la sua interruzione di gravidanza descrivendola come un'esperienza non drammatica in quanto, grazie all'assunzione della pillola Ru486, non si è reso necessario alcun intervento chirurgico e, parimenti, nessun ricovero ospedaliero. Si tratta, pertanto, di una conquista da difendere e da tutelare dagli attacchi di quelle associazioni che vogliono vietarne l'utilizzo, spinte da ideologie che non tengono conto del diritto di scelta e di autodeterminazione delle donne».

La campagna nazionale Uaar, partita da Roma il 15 febbraio scorso, è giunta anche a Bisceglie, Barletta, Andria e Trani: «Stiamo diffondendo manifesti per le città, per far sì che il nostro messaggio arrivi a più persone possibili e per aiutare a debellare gli ostacoli che si vengono a creare ogniqualvolta si voglia intraprendere la decisione di interrompere volontariamente una gravidanza» hanno sottolineato dal circolo Uaar Bat, determinati a sostenere e tutelare la libera scelta, come espresso nella legge 194.
  • Uaar
  • Uaar Bat
  • aborto
Altri contenuti a tema
«La maternità è un'esperienza meravigliosa, denunciamo l'ideologia abortista» «La maternità è un'esperienza meravigliosa, denunciamo l'ideologia abortista» Campagna di Progetto Uomo, Arca dell'alleanza, Punto.it e Popolo della famiglia con diversi manifesti sul territorio biscegliese
«Quei manifesti anti-abortisti strumentalizzano, disinformano e discriminano» «Quei manifesti anti-abortisti strumentalizzano, disinformano e discriminano» I referenti del movimento Bisceglie Unita: «Infima attività di proselitismo politico sulla pelle delle donne di questa città. Angarano prenda posizione»
La campagna #stopaborto anche a Bisceglie La campagna #stopaborto anche a Bisceglie Camion vela per le strade del centro. I promotori: «L'aborto non è mai una libera scelta per la donna»
La Commissione pari opportunità stigmatizza i contenuti del manifesto anti-abortista La Commissione pari opportunità stigmatizza i contenuti del manifesto anti-abortista «Quella pubblicità è fake news e violenza»
«Maternità e aborto sono scelte intime che meritano rispetto» «Maternità e aborto sono scelte intime che meritano rispetto» Angarano e Rigante sulla campagna pubblicitaria contro la pillola RU486: «Associare un farmaco a un veleno crea confusione e fornisce false informazioni»
Campagna anti-aborto, Fgci Bisceglie: «Informazioni fuorvianti» Campagna anti-aborto, Fgci Bisceglie: «Informazioni fuorvianti» I giovani comunisti: «Si tende a colpevolizzare le donne che usufruiscono di un diritto riconosciuto dalla legge»
La campagna Pro vita & famiglia contro l'aborto approda a Bisceglie La campagna Pro vita & famiglia contro l'aborto approda a Bisceglie «Prenderesti mai del veleno?» lo slogan a supporto delle argomentazioni dell'associazione
Ora alternativa a scuola: riparte la campagna Uaar anche nella Bat Ora alternativa a scuola: riparte la campagna Uaar anche nella Bat Gli atei tornano a dire basta all'ora di religione
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.