Donna in gravidanza (repertorio)
Donna in gravidanza (repertorio)
Attualità

«Quei manifesti anti-abortisti strumentalizzano, disinformano e discriminano»

I referenti del movimento Bisceglie Unita: «Infima attività di proselitismo politico sulla pelle delle donne di questa città. Angarano prenda posizione»

«Spesso le realtà giovani come la nostra trovano difficoltà nel prendere posizioni: c'è sempre il timore che qualcuno ti possa accostare ad un'area politica, piuttosto che a un'altra. Questo timore reverenziale viene meno nel momento in cui bisogna tutelare dei diritti fondamentali». Lo hanno sostenuto Tommaso Di Pinto e Cosmo Dell'Olio, referenti del movimento Bisceglie Unita, in una nota incentrata sulla questione della campagna di sensibilizzazione contro l'aborto promossa da alcune associazioni sul territorio biscegliese.

«Da qualche giorno è possibile "ammirare" in giro per Bisceglie dei manifesti di natura anti-abortista. Non è la prima volta che la nostra città è tappezzata da manifesti del genere, ma è la prima volta che la campagna è stata fatta passare come "sostegno alla maternità" sulle pagine social dei promotori della stessa.
Per noi sostegno alla maternità è educazione sessuale, è politica sociale in favore delle donne in gestazione spesso abbandonate a loro stesse, è sostegno psicologico professionale.
Sui manifesti in questione vediamo solo strumentalizzazione, disinformazione, discriminazione e soprattutto infima attività di proselitismo politico fatta sulla pelle delle donne biscegliesi» hanno spiegato.

«Il diritto all'interruzione volontaria di gravidanza è un diritto inviolabile di ogni donna, ed è proprio la donna, in assoluta autonomia che deve decidere se ricorrere, o meno, all'interruzione volontaria di gravidanza» hanno aggiunto.

«Ci rivolgiamo al partito in questione, il cui direttivo biscegliese è composto da soli uomini: ogni fonna, nel momento in cui decide di porre fine alla gravidanza versa in uno stato emotivo molto delicato, smettetela di sfruttare tutto questo. State tradendo le nostre concittadine, state tradendo la nostra città. Il Sindaco Angarano prenda posizione in merito» hanno concluso Di Pinto e Dell'Olio.
  • Popolo della famiglia
  • aborto
  • Bisceglie unita
Altri contenuti a tema
Popolo della famiglia, tour per le piazze biscegliesi Popolo della famiglia, tour per le piazze biscegliesi Domenica incontro in piazza Don Milani a pochi passi dalla chiesa di San Pietro
1 Area mercatale utilizzata come "pista automobilistica" Area mercatale utilizzata come "pista automobilistica" Un video pubblicato dal Popolo della famiglia mostra un veicolo in evoluzioni nella zona adibita ai posteggi per il mercato del martedì
Referendum, Popolo della famiglia: «5 sì per una giustizia più giusta» Referendum, Popolo della famiglia: «5 sì per una giustizia più giusta» Il circolo ha espresso le sue riflessioni sul voto di domenica 12 giugno
Incendi zona Sant'Andrea, Bisceglie Unita: «Cosa si sta aspettando?» Incendi zona Sant'Andrea, Bisceglie Unita: «Cosa si sta aspettando?» Il presidente Di Pinto: «Gli appezzamenti di terra che prendono fuoco sono sempre gli stessi»
Autismo, percorso di sensibilizzazione avviato da Bisceglie unita Autismo, percorso di sensibilizzazione avviato da Bisceglie unita Evento del movimento in piazza San Francesco
Popolo della Famiglia: «Un nuovo modo di vivere la gravidanza» Popolo della Famiglia: «Un nuovo modo di vivere la gravidanza» La proposta: «Istituiamo una "Casa della maternità"»
Caduta albero, la dura reazione del Popolo della famiglia Caduta albero, la dura reazione del Popolo della famiglia Il gruppo: «Diritto di vivere in serenità nella nostra città»
Il Popolo della Famiglia insiste sul reddito di maternità Il Popolo della Famiglia insiste sul reddito di maternità «Proponiamo l'attivazione a livello comunale»
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.