Il messaggio test inserito sui canali 100 e 200
Il messaggio test inserito sui canali 100 e 200
Attualità

L'Italia passa allo standard Dvb-T2, cosa cambia per la ricezione della tv

I televisori obsoleti andranno adeguati o sostituiti. Tutti i dettagli per saperne di più

Elezioni Regionali 2020
Lunedì 1 giugno è stato introdotto in forma di test, su tutto il territorio nazionale, il nuovo standard comune per la trasmissione televisiva, che entrerà definitivamente in vigore entro il 20 giugno 2022: il Dvb-T2. Questo non comporterà, al momento, alcuna variazione sulle abitudini degli italiani nella fruizione delle trasmissioni televisive ma sarà necessario verificare di possedere un televisore compatibile col nuovo format per la visione dei programmi che altrimenti risulterebbero irricevibili nel 2022.

Il protocollo Dvb-T2 (digital video broadcasting Television 2.0) consentirà la transizione verso la trasmissione in HD (high definition) che sostituirà quella in SD (standard definition) ancora in uso da parte di diverse emittenti. I possessori di decoder Sky dovranno adeguare i ricevitori eventualmente obsoleti.

È possibile risalire facilmente alla compatibilità col nuovo sistema. Qualsiasi nuovo televisore acquistato a partire dal 1 gennaio 2017 è integrato col codec HEVC che prevede l'alta definizione dei canali. I due principali operatori italiani, Rai e Mediaset, hanno predisposto un test sui canali di servizio 100 e 200 rispettivamente dei mux Rai 1 e Mediaset 4, quelli con la più alta copertura del territorio nazionale. Il cartello riporta la dicitura indicata nell'immagine di copertina di questo articolo ed è apparso in queste ultime ore anche a Bisceglie.

Se quindi i canali appariranno a seguito di una risintonizzazione del televisore significa che l'apparecchio è già compatibile con il nuovo formato e sarà pronto al momento del passaggio alla nuova tecnologia. Se invece i cartelli non saranno visibili neppure dopo una risintonizzazione dei canali, allora bisognerà provvedere ad adeguare il televisore con un ricevitore esterno aggiuntivo oppure bisognerà cambiare l'apparecchio.

Lo Stato ha attivato un bonus di 50 euro per ammortizzare la spesa. L'utente dovrà scaricare l'autocertificazione dal sito ufficiale, compilarla dichiarando di non aver usufruito del bonus e di avere un Isee familiare inferiore ai 20 mila euro e consegnare il documento in cassa al punto vendita d'acquisto per ottenere lo sconto automatico di 50 euro dal valore finale dello scontrino. La promozione sarà attiva fino a maggio 2021.
  • televisione
Altri contenuti a tema
Fugace apparizione per un biscegliese ad "Avanti un altro" Fugace apparizione per un biscegliese ad "Avanti un altro" Giovanni Sestino ha partecipato alla puntata andata in onda lunedì 17 febbraio
1 Scherzo de "Le iene" al ministro Francesco Boccia Scherzo de "Le iene" al ministro Francesco Boccia La moglie Nunzia De Girolamo candidata alla presidenza della Campania col centrodestra... e ItaliaViva
Il biscegliese Mauro Mastrapasqua a Italia's got talent Il biscegliese Mauro Mastrapasqua a Italia's got talent Il culturista 75enne ha eseguito 10 squat col bilanciere sollevando due delle sue nipoti
Dialogo sulla malata televisione italiana. Con il filosofo Carmine Castoro Dialogo sulla malata televisione italiana. Con il filosofo Carmine Castoro Aperitivo letterario al Make Art domenica 29 ottobre alle 18:00
Le pugliesi di Serie C in diretta tv a rotazione su Telenorba Le pugliesi di Serie C in diretta tv a rotazione su Telenorba L'emittente di Conversano ha acquistato i diritti per gli incontri esterni di Bisceglie, Fidelis Andria, Lecce, Monopoli e Virtus Francavilla
Non ci resta che spegnere Non ci resta che spegnere Il blog di Vito Troilo
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.