Marcello Veneziani (Foto Mauro Angarano)
Marcello Veneziani (Foto Mauro Angarano)
Cultura

Marcello Veneziani, voce narrante del presente

Lo scrittore biscegliese ha presentato alle Vecchie Segherie Mastrototaro il suo ultimo lavoro

Marcello Veneziani, giornalista e saggista, figlio illustre della nostra città, è stato interprete arguto e profondo della presente era e del ricordo di quella passata. Nostalgia, termine amato da Veneziani per rammentare il passato in funzione del futuro. Ieri e domani che si intersecano, due poli opposti che sono in grado di toccarsi nella coscienza dell'individuo, componente della società che guarda a ciò che è stato per programmare ciò che sarà.

L'autore come un pedagogo accompagna il lettore in un itinerario esistenziale, intriso di filosofia, senso del sacro, storia e sociologia dell'Italia che fu e che si racconta nel presente non senza crisi d'identità. Crisi che nasce dalla cancellazione del trascendente, della consapevolezza della divinità come attore protagonista nella conformazione di una società e di una patria forte che riesce a costruire il futuro senza fossilizzarsi sulla religione del tecnicismo, del tecnologico, che ha come unico obiettivo la mera funzionalità e utilità verso il consumatore finale.

«Questo libro è un compendio che incontra 10 divinità, metafore come il legame con la patria, il senso di Dio, la famiglia, il ritorno, la civiltà. La nostalgia degli dei, titolo che esprime quella volontà di ritornare a dare un senso alla vita, un significato al futuro invece di definirlo e attenderlo attraverso l'uscita dell'ultimo smartphone e delle innovazioni tecnologiche che riempiono la vita di tutti noi. La nostalgia è aspettativa di futuro» ha affermato nel corso della conversazione di mercoledì 6 febbraio alle Vecchie Segherie Mastrototaro.

Da buon narratore politico, Veneziani non si nega nel commentare l'Italia di oggi, portando l'attenzione sull'identità di patria che si difende attraverso le mura concettuali e fisiche. Non mancano le critiche all'attuale Papa Bergoglio, interpretato dal giornalista biscegliese, come l'esponente della globalizzazione senza confini, della religione dell'accoglienza.

«Il confine è il riconoscimento della propria identità, della propria casa. Nei confini viviamo, tessiamo relazioni sociali. L'idea dello sconfinamento è contraria alla conservazione di una civiltà, il muro non crea contrasto ma ci preserva e preserva il nostro vicino dall'anarchia» ha rimarcato Veneziani.

Fedele alla sua indole politica e fortemente italica, l'autore non rifiuta però il concetto di Europa ma mette in crisi le basi sui cui è stata fondata: decristianizzazione del continente e rifiuto delle radici greco-romane. Un'Europa senza mito e utopia a cui mirare per la costruzione del futuro diviene un agglomerato di tecnicismo e burocrazia che invece di mitigare il concetto estremo del nazionalismo, lo esaspera come succede negli ultimi anni in tutto il continente.

La nostalgia degli Dei, nel singolo e nella società, è il concetto espresso da Marcello Veneziani attraverso un itinerario che condurrà il lettore a considerare l'alternativa alla società presente.

Nostalgia del mito, del trascendente espressa attraverso l'immagine dell'uomo che mira il cielo stellato e poi è in grado di guardarsi dentro stimando il mondo attraverso gli occhi degli "dei", dell'eterno per dare un altro significato alla vita e alla consapevolezza dell'esistenza terrena.
  • Vecchie Segherie Mastrototaro
  • Sergio Silvestris
  • Marcello Veneziani
  • Bookstore Mondadori
Altri contenuti a tema
De Mucci (Forza Italia Bat): «Un centrodestra unito è vincente! Guardiamo con speranza all’Europa ed alla Regione» De Mucci (Forza Italia Bat): «Un centrodestra unito è vincente! Guardiamo con speranza all’Europa ed alla Regione» Il Commissario provinciale Forza Italia Bat conferma la candidatura di Silvestris alle Europee
1 "Ho imparato". Enrico Letta torna a Bisceglie con una riflessione sull'attualità politica "Ho imparato". Enrico Letta torna a Bisceglie con una riflessione sull'attualità politica L'ex premier alle Vecchie Segherie Mastrototaro giovedì 21 febbraio
Roberta Caronia porta in scena "Ifigenia in Cardiff" alle Vecchie Segherie Mastrototaro Roberta Caronia porta in scena "Ifigenia in Cardiff" alle Vecchie Segherie Mastrototaro Spettacolo sabato 16 febbraio alle 20:30
Boccia sull'autonomia: «Senza equità verso il sud sarà la distruzione del paese» Boccia sull'autonomia: «Senza equità verso il sud sarà la distruzione del paese» Il deputato biscegliese: «Necessaria la perequazione infrastrutturale»
La nuova classe politica vista dagli occhi di Filippo Ceccarelli La nuova classe politica vista dagli occhi di Filippo Ceccarelli Il giornalista ha presentato il suo libro “Invano” alle Vecchie Segherie Mastrototaro
Matrimonio in libreria alle Vecchie Segherie Mastrototaro Matrimonio in libreria alle Vecchie Segherie Mastrototaro Nicola e Dora hanno scelto di sposarsi nel Bookstore Mondadori di via Porto
Marcello Veneziani torna alle Vecchie Segherie Mastrototaro Marcello Veneziani torna alle Vecchie Segherie Mastrototaro Il giornalista e saggista biscegliese presenterà "Nostalgia degli Dei"
Spina torna sul rattoppo in via Trento Spina torna sul rattoppo in via Trento L'ex sindaco: «Sono trascorsi due mesi dalla promessa di un intervento. Angarano non perda altro tempo»
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.