Il consigliere regionale Ruggiero Mennea
Il consigliere regionale Ruggiero Mennea
Attualità

Ruggiero Mennea: «Si mantenga il reparto di cardiologia a Bisceglie»

Il consigliere regionale dem ha presentato un'interrogazione

Riqualificare l'ospedale civile "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie riportandolo a presidio di primo livello e mantenendo i 12 posti letto presso l'unità operativa di cardiologia. Lo chiede Ruggiero Mennea nell'interrogazione consiliare presentata in queste ore.

«Considerata la situazione delle strutture ospedaliere nella Bat e nel nord barese, dove i nuovi ospedali non saranno realizzati in tempi brevi, occorre riqualificare l'ospedale di Bisceglie portandolo a ospedale di primo livello e mantenere i 12 posti letto dell'unità di cardiologia. Questo, almeno sino a quando non sarà portata a termine la costruzione del nuovo presidio» ha sostenuto l'esponente del Partito Democratico.

La situazione assistenziale pugliese vede, al momento, la provincia di Barletta-Andria-Trani penalizzata per la cardiologia, con un rapporto posti letto-abitanti che è il più alto della Puglia ovvero con il minor numero di posti letto in rapporto alla popolazione. Il regolamento regionale 7 del 10 marzo 2017 prevede 40 posti letto di cardiologia e 12 di Utic, di cui solo 8 al momento attivi (4 ad Andria e 4 a Barletta).

Nell'ospedale di Bisceglie invece sono assenti i posti letto dell'Utic ma è presente l'unità operativa di Cardiologia. In base alla deliberazione 53 della giunta regionale del 23 gennaio scorso è prevista la soppressione entro il 31 dicembre dei posti letto di cardiologia dei presìdi di Corato, Molfetta e anche Bisceglie, con la surroga dei presidi da chiudere con la realizzazione dei nuovi ospedali di Andria-Corato e del nord barese (ovvero tra Molfetta, Terlizzi e Bisceglie).

«La realizzazione dei nuovi ospedali richiederà tempi lunghi, comunque non congrui con la prossima chiusura delle unità di Cardiologia prevista entro il prossimo 31 dicembre a Bisceglie, Corato e Molfetta» ha osservato Mennea. «Quello di Bisceglie risulta ospedale di base, al contrario di quello di Corato, classificato di primo livello nonostante l'assenza della rianimazione. Bisceglie ha più posti letto di Corato (178 contro 102) e almeno sei unità operative specialistiche, tra cui la yerapia intensiva. Per questo chiedo che il nosocomio biscegliese sia diversamente qualificato, rendendo possibile offrire in questa struttura l'assistenza necessaria a un bacino di 220mila pazienti, almeno fino alla realizzazione del nuovo ospedale del nord barese. Questo – ha concluso Mennea – al fine di garantire pari assistenza sanitaria sul territorio regionale ed evitare i viaggi fuori regione, che sono comunque a carico della sanità pugliese».
  • ruggiero mennea
  • ospedale Bisceglie
  • cardiologia
Altri contenuti a tema
«Il laboratorio educativo-riabilitativo di Bisceglie non chiuderà» «Il laboratorio educativo-riabilitativo di Bisceglie non chiuderà» La soddisfazione del deputato Davide Galantino
Ricognizione del consigliere regionale Mennea nelle strutture sanitarie della Bat Ricognizione del consigliere regionale Mennea nelle strutture sanitarie della Bat L'esponente del Partito Democratico ha tratto indicazioni utili per contribuire alla definizione della politica sanitaria del territorio
Incarico direzionale per il dottor Luigi Papa all'ospedale di Bisceglie Incarico direzionale per il dottor Luigi Papa all'ospedale di Bisceglie Le congratulazioni del consigliere provinciale Laura Di Pilato
Opi Bat condanna con sdegno l'aggressione al personale del pronto soccorso di Bisceglie Opi Bat condanna con sdegno l'aggressione al personale del pronto soccorso di Bisceglie Papagni: «Vigilanza armata 24 ore su 24 come accade a Barletta e Andria»
Medico e infermieri aggrediti a Capodanno, l'Asl Bt annuncia esposto in Procura Medico e infermieri aggrediti a Capodanno, l'Asl Bt annuncia esposto in Procura Delle Donne: «Quello che è successo è inaccettabile»
Difendiamo Bisceglie consegna doni al reparto di pediatria dell'ospedale Difendiamo Bisceglie consegna doni al reparto di pediatria dell'ospedale Il presidente De Feudis: «Ringraziamo coloro che hanno contribuito con generosità»
La Fials: «Uno spiraglio per evitare la ricollocazione di 34 infermieri da Bisceglie ad altri ospedali» La Fials: «Uno spiraglio per evitare la ricollocazione di 34 infermieri da Bisceglie ad altri ospedali» Angelo Somma e Sergio Di Liddo accolgono con soddisfazione il nuovo orientamento di regione e dell'Asl Bat
1 Ispezione di Galantino in ospedale: «Il topo? Un boicottaggio» Ispezione di Galantino in ospedale: «Il topo? Un boicottaggio» Il parlamentare 5 Stelle convinto di un complotto ordito ai danni dell'immagine del nosocomio
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.