Regione Puglia
Regione Puglia
Economia e lavoro

Sistema Puglia intasato per alcune ore

Sito bloccato, protesta degli utenti intenzionati a iscriversi al progetto "Mi formo e lavoro"

Troppi utenti connessi e un server non sufficientemente potente da ospitarli tutti. Questa la causa che ha mandato il tilt, martedì 27 nobembre, il portale "Sistema Puglia", piattaforma creata appositamente dalla regione Puglia per permettere ai cittadini l'adesione telematica a bandi, concorsi, master e richieste di borse di studio.

Il previsto avvio, alle ore 10:00, della procedura per la manifestazione d'interesse al bando "Mi formo e lavoro", elaborato dalla regione con degli enti convenzionati in favore di soggetti disoccupati, ha causato disagi e rallentamenti all'accesso. Si tratta di corsi di formazione estremamente settoriali (dagli addetti al front office alle agenzie di viaggio, passando per le certificazioni informatiche e affini), che prevedono una frequenza di 210 ore con una retribuzione di 6 euro l'ora per disoccupati che non hanno accesso a sostegni al reddito e di 2.50 euro lìora per chi invece beneficia di questi sostegni.

La procedura, che poi prevederà il consueto passaggio dai centri per l'impiego al fine di acquisire tutta la documentazione necessaria a dimostrare lo stato di disoccupazione del candidato, è partita con un certo ritardo perché il server di Sistema Puglia non ha risposto. Complice la fretta dei candidati di bruciare sul tempo i concorrenti (i posti sono limitati, e sugli stessi canali di "Mi formo e lavoro" nei giorni scorsi avevano invitato a una certa celerità), sul portale si sono riversati fin dalle prime ore di martedì mattina centinaia di persone interessate, intasando una piattaforma che, probabilmente, non aveva mai fatto registrare prima un traffico web così denso. La situazione è migliorata dopo poche ore.
  • Regione Puglia
Notte
19 agosto 2019 Notte
Altri contenuti a tema
Pioggia di assunzioni in sanità: previsti 2500 OSS e duemila tra medici e infermieri Pioggia di assunzioni in sanità: previsti 2500 OSS e duemila tra medici e infermieri Il primo concorso unico regionale da bandire sarà quello per l'assunzione infermieri
1 21 milioni per lo sport dalla regione. La presentazione a Bisceglie in una sala gremita 21 milioni per lo sport dalla regione. La presentazione a Bisceglie in una sala gremita Parterre nutrito, interessato e di altissimo livello a Palazzo Tupputi
Zes adriatica, Bisceglie ci prova Zes adriatica, Bisceglie ci prova Rappresentanti del comune alla riunione con l'assessore regionale Borraccino
Angarano in Commissione sanità: «Eliminare la chiusura del punto nascita e scongiurare quella di cardiologia a Bisceglie» Angarano in Commissione sanità: «Eliminare la chiusura del punto nascita e scongiurare quella di cardiologia a Bisceglie» Il sindaco in audizione: «Il nostro ospedale è cerniera tra territori vasti»
5 Stelle: «Stanchi delle bugie di Emiliano sull'ospedale di Bisceglie» 5 Stelle: «Stanchi delle bugie di Emiliano sull'ospedale di Bisceglie» I consiglieri regionali Galante e Conca: «Il ministero non c'entra nulla»
Fials Bat: «Necessario riclassificare l'ospedale di Bisceglie al primo livello» Fials Bat: «Necessario riclassificare l'ospedale di Bisceglie al primo livello» «L'offerta sanitaria della provincia deve essere potenziata»
Il Movimento 5 Stelle: «Ecco la verità sull'ospedale di Bisceglie» Il Movimento 5 Stelle: «Ecco la verità sull'ospedale di Bisceglie» Interviste alle parlamentari Galizia e Piarulli e al consigliere regionale Di Bari
Spina soddisfatto per la risoluzione positiva della questione punto nascita Spina soddisfatto per la risoluzione positiva della questione punto nascita «Ora lottiamo tutti uniti per ottenere il primo livello»
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.