Lino Ricchiuti
Lino Ricchiuti
Politica

Stangata bollo auto, Lino Ricchiuti: «Una misura vessatoria e offensiva»

In una intervista a "Il Giornale" il leader del Movimento Popolo Partite Iva

A partire dal 2018 chi non ha pagato il bollo auto non potrà revisionare l'auto. L'emendamento presentato dal Pd, primo firmatario Francesco Ribaudo, prevede che a partire dall'anno 2018 le officine preposte alla revisione obbligatoria dei veicoli, debbano verificare se i rispettivi proprietari sono in regola con il pagamento del bollo auto. Per aver "diritto" alla revisione il veicolo non dovrà risultare in fermo amministrativo. Chi non ha sanato tutte le pendenze, dunque, non potrà circolare.

«Questo emendamento – spiega Lino Ricchiuti presidente nazionale del movimento politico "Popolo Partite Iva" in una intervista a "Il Giornale" - era stato già bocciato a Novembre, dopo una nostra forte e vibrante protesta, ricevendo il parere negativo del relatore al disegno di legge di Bilancio. Le due tasse hanno natura diversa: mentre il bollo è una tassa di proprietà, la revisione è una tassa di circolazione senza la quale non si può circolare". E quindi metterle insieme risulta una forzatura innaturale».

Questo accade nell'Italia europeizzata ed europeista, mentre in Francia si decide di dimezzare il costo del bollo auto al 5° anno di possesso del mezzo sino ad azzerarsi al compimento del 10° anno.
Ricchiuti definisce la misura come: «Superficiale, offensiva e soprattutto vessatoria perché dà per scontato la volontarietà dell'automobilista di non aver adempiuto al pagamento del bollo auto o di altre imposte che ne abbiano determinato il fermo amministrativo».

Non si tiene conto, insomma, delle eventuali difficoltà economiche degli automobilisti: «Chi non ha pagato è perché non poteva pagare - spiega Ricchiuti - non certo perché lo ha fatto di proposito. Gli evasori, contro i quali siamo schierati sempre e comunque, sono da ricercare in altri ambiti, non tra il fruttivendolo, il panettiere, l'artigiano, il piccolo autotrasportatore, il macellaio, l'agricoltore, il fioraio. Non tra la gente comune che si alza alle quattro del mattino per iniziare la quotidiana attività lavorativa e che riesce a portare a casa a malapena i soldi per mangiare. Parliamo di persone che magari hanno perso il posto di lavoro a causa della crisi e che avevano contratto un mutuo per la casa o un piccolo finanziamento per l'acquisto di piccoli beni. Si dimenticano delle migliaia di piccoli imprenditori che si sono suicidati a causa della pesante mano del fisco?».
  • Lino Ricchiuti
  • Bollo Auto
Altri contenuti a tema
Fisco, Ricchiuti: «Si affronti il tema delle società pubbliche di riscossione» Fisco, Ricchiuti: «Si affronti il tema delle società pubbliche di riscossione» «Non è possibile che gli evasori totali siano più tranquilli di coloro che detengono attività legali»
Stati generali, Ricchiuti: «Una farsa esilarante» Stati generali, Ricchiuti: «Una farsa esilarante» Il viceresponsabile nazionale imprese di Fratelli d'Italia spiega le ragioni della mancata partecipazione del centrodestra
Riforma fiscale, Ricchiuti: «Gualtieri tuteli il contribuente» Riforma fiscale, Ricchiuti: «Gualtieri tuteli il contribuente» «Assurdo l'indicatore secondo cui il 94% dei controlli fiscali dovrebbe riscontrare un'evasione»
Fase 2, Ricchiuti: «Versamento contributi sia facoltativo per il 2020» Fase 2, Ricchiuti: «Versamento contributi sia facoltativo per il 2020» La proposta del biscegliese, vice responsabile nazionale Imprese di Fratelli d'Italia
Lino Ricchiuti confermato dirigente nazionale di Fratelli d'Italia Lino Ricchiuti confermato dirigente nazionale di Fratelli d'Italia Il biscegliese: «Ringrazio l'onorevole Giorgia Meloni per la fiducia rinnovata»
Ricchiuti: «No alla burocrazia e sostegno alle imprese per ripartire» Ricchiuti: «No alla burocrazia e sostegno alle imprese per ripartire» L'esponente di Fratelli d'Italia: «Crediamo in una rinascita fondata sulla libera concorrenza, sull'impresa privata, sulla ricchezza e sul lavoro vero»
Coronavirus, Ricchiuti: «Il governo scarica le tensioni sociali sui sindaci» Coronavirus, Ricchiuti: «Il governo scarica le tensioni sociali sui sindaci» Il dirigente nazionale di Fratelli d'Italia: «Modalità che lasciano perplessi»
Ricchiuti: «Sul regime forfettario solo "tasse e manette"» Ricchiuti: «Sul regime forfettario solo "tasse e manette"» Critiche pesanti al governo da parte del biscegliese, viceresponsabile attività produttive di Fratelli d'Italia
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.