Clochard
Clochard
Buongiorno

La banalità della morte e una proposta di riflessione

Sull'episodio del senzatetto trovato privo di vita nelle vicinanze della stazione ferroviaria

Non ho alcuna intenzione né possiedo le competenze per attaccare con uno spiegone sociologico ma faccio il giornalista e fra i doveri e le prerogative di chi svolge questa bistrattata professione rientra - ancora - il racconto di ciò che accade, specie se si lavora in contesti di prossimità.

La notizia l'abbiamo data in mattinata: un uomo è stato ritrovato senza vita in piazza Armando Diaz, a pochi passi dalla stazione ferroviaria. Pare proprio fosse un senza fissa dimora. Il fatto ha generato curiosità, al punto che in migliaia hanno consultato il nostro sito per informarsi su quanto accaduto.

Mi sono chiesto quale sarebbe stata la portata delle reazioni sui social, temendo che quanto successo sarebbe passato inosservato. E ho pensato che per quell'uomo, di cui non conosco le generalità né il trascorso, molto probabilmente non saranno spese troppe parole né depositati fiori all'interno della rotatoria in cui ha trovato la morte. Chissà in che modo e per quali ragioni sarà divenuto un clochard; chissà se avrà avuto una famiglia...

Nei giorni scorsi, a proposito di quella rotatoria, si è discusso molto, con decine di commenti sui social e interventi di diverso tenore, per la questione della piantumazione di una quercia nel punto in cui è prevista la collocazione di una statua raffigurante San Giovanni Paolo II. Sostenitori di opinioni differenti si sono scontrati, senza esclusione di colpi virtuali. Mi farebbe piacere che fossero d'accordo sul rendere omaggio a quell'uomo che si è spento proprio lì, incontrandosi per lasciare un mazzo di fiori. È come se la morte, in tutta la sua banalità, avesse voluto ricordarci quanto a volte possano sembrare futili, al suo cospetto, le battaglie - pur legittime - che combattiamo quotidianamente con convinzione. Qualche minuto di riflessione credo non ci farebbe male. Ma forse mi sbaglio.
© riproduzione riservata
  • solidarietà
Buongiorno

Buongiorno

Il blog di Vito Troilo

Indice rubrica
Altri contenuti a tema
Coronavirus, via al carrello solidale Megamark Coronavirus, via al carrello solidale Megamark Presidio dei volontari dell'associazione Orizzonti nei punti vendita Dok, A&O e Famila di Bisceglie e del territorio
Coronavirus, la Caritas va oltre le difficoltà Coronavirus, la Caritas va oltre le difficoltà Lanciata l'iniziativa "Aggiungi un posto a tavola". Le modalità di adesione
Bisceglie illuminata nel segno della solidarietà Bisceglie illuminata nel segno della solidarietà Il movimento giovanile in visita all'Universo Salute Opera Don Uva
Buona la prima iniziativa di Bisceglie illuminata Buona la prima iniziativa di Bisceglie illuminata Molto apprezzata "La settimana della solidarietà"
Integrazione diventa lavoro, l’esperienza del mastro pastaio Savino Maffei per il progetto “A mano libera” Integrazione diventa lavoro, l’esperienza del mastro pastaio Savino Maffei per il progetto “A mano libera” L'azienda ha donato i macchinari per la preparazione della pasta
«Vorrei vivere in autonomia». L'appello di Donato «Vorrei vivere in autonomia». L'appello di Donato Biscegliese affetto da distrofia muscolare ha aperto una raccolta fondi per acquistare un'auto attrezzata
Costruire una comunità amica della demenza Costruire una comunità amica della demenza Tavola rotonda per la presentazione del progetto "Dementia friendly community"
Domenica la quinta edizione di "Io corro con te" Domenica la quinta edizione di "Io corro con te" In centinaia pronti per l'evento fra sport e solidarietà promosso dalla Bisceglie Running
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.