Tè verde
Tè verde
Angolo verde

Il tè verde

Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)

Da circa 4000 anni, gli abitanti della Cina coltivano e fanno uso del Te Verde per motivi medici. Il tè verde si ottiene da germogli e foglioline, prodotti in primavera da una pianta sempreverde, che subito dopo la raccolta sono sottoposti ad una lavorazione che consente di mantenere alte le concentrazioni dei polifenoli antiossidanti.

Studi dimostrano che il suo l'infuso riduce i livelli di colesterolo "cattivo" e trigliceridi. Contiene, inoltre, diversi tipi di antiossidanti ed un polifenolo che riduce i processi infiammatori.

Ha la capacità di contribuire alla riduzione di glicemia e dislipidemie. Il consumo regolare di tè verde è un vero e proprio elisir di giovinezza per il cervello.

Sebbene il tè verde abbia meno caffeina, rispetto al tè nero, è sconsigliato a chi soffre di pressione alta. Non consumare durante la gravidanza e l'allattamento.

Non credere ma verificare; chiedere sempre al medico
  • angolo verde
  • Francesco Gentile
Altri contenuti a tema
L'aloe vera L'aloe vera Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
Il pistacchio Il pistacchio Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
Il chinotto Il chinotto Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
Il caffè Il caffè Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
Il dattero Il dattero Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
La cotogna La cotogna Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
Il cacao Il cacao Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
L'ananas L'ananas Rubrica a cura del dottor Francesco Gentile (laureato in Farmacia)
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.