Regione Puglia
Regione Puglia
Buongiorno

Elezioni regionali e altre amenità

Ultimi giorni di pax politica

Non più di due settimane, poi smetteremo di essere tranquilli. La pax politica biscegliese - una tregua temporanea cui peraltro non pochi hanno provato a porre fine già in questi giorni - è agli sgoccioli: marzo porterà meteo incerto su tutto il territorio cittadino... e i primi colpi della campagna per le elezioni regionali che si terranno nel mese di maggio.

Mai come in questo caso, da quando il presidente è scelto direttamente dagli elettori - la prima consultazione col nuovo sistema risale al 1995 -, la situazione di partenza, a Bisceglie, ha palesato una tale frammentazione. Il che autorizza fin troppa gente a coltivare l'ambizione di candidarsi, più per misurare il consenso personale a quasi due anni dalle ultime amministrative che nella convinzione di riuscire a conquistare il seggio (e soprattutto il suo ambito emolumento mensile). Le possibilità di elezione dei candidati biscegliesi sono ridotte al lumicino.

Le evidenti contraddizioni interne alla maggioranza che sostiene il sindaco Angelantonio Angarano potrebbero causare problemi all'amministrazione, specie se alla già annunciata candidatura di un componente della giunta nelle liste di centrodestra (su cui aleggia da settimane l'ironico commento «Ma Fitto lo sa?») dovesse aggiungersi quella di un altro esponente - vicino ad alcuni consiglieri comunali - nelle fila della coalizione di centrosinistra. Non è escluso che il Partito Democratico schieri un biscegliese, come del resto potrebbe trovarsi in corsa anche un leghista, mentre sembrano ridotte le chances di vedere un concittadino nella lista del Movimento 5 Stelle.

La prospettiva di una convivenza forzata, nel centrodestra biscegliese, tra soggetti che incardinano l'amministrazione comunale e altri che la contrastano è piuttosto bizzarra e per certi versi ridicola. Non che sul versante opposto siano da meno: il Pd, in città, è all'opposizione di quella stessa giunta e di una maggioranza formate da persone che non possono non riconoscersi nel campo riformista e immaginarli uniti ai dem nel sostenere Emiliano fa sinceramente sbellicare dalle risate.

Le incognite riguardo la consistenza di Italia Viva (che pare faccia corsa a sè nel chiaro tentativo di impedire al presidente uscente di conquistare il secondo mandato), la collocazione nella circostanza specifica del movimento Nelmodogiusto e la partecipazione di Francesco Spina (in modo diretto o indiretto) alla competizione a fianco di Italia in comune saranno presto risolte, come peraltro andrà testata la reale volontà di disimpegno di Franco Napoletano e dei comunisti. Sarà interessante comprendere chi avrà l'onore (o l'onere?) di compiere il primo passo. I biscegliesi, nell'attesa, si godano gli ultimi momenti di tranquillità.
  • elezioni regionali 2020
Altri contenuti a tema
Regionali, 14 liste a sostegno di Michele Emiliano Regionali, 14 liste a sostegno di Michele Emiliano Il presidente uscente a caccia della riconferma
PSR Puglia, Piazzolla: «Gestione inefficiente, a rischio il futuro di migliaia di giovani» PSR Puglia, Piazzolla: «Gestione inefficiente, a rischio il futuro di migliaia di giovani» La nota della candidata alle Regionali 2020
Doppia preferenza di genere, le donne giuriste si rivolgono alla Commissione regionale competente Doppia preferenza di genere, le donne giuriste si rivolgono alla Commissione regionale competente «Non si comprende cosa impedisca o faccia paura nell'applicare una legge»
Regionali, il gran valzer di candidature e liste Regionali, il gran valzer di candidature e liste La situazione a 70 giorni dal voto
Parità di genere, la giunta regionale approva uno schema di disegno di legge Parità di genere, la giunta regionale approva uno schema di disegno di legge Previsto l'inserimento della doppia preferenza. Toccherà al consiglio esprimersi nel merito
Regionali, i 5 Stelle Bisceglie blindano Laricchia Regionali, i 5 Stelle Bisceglie blindano Laricchia «Nessuna alleanza con gli impresentabili degli ultimi 20 anni»
Maltempo, Fitto: «Agricoltori non ancora risarciti per la gelata 2018» Maltempo, Fitto: «Agricoltori non ancora risarciti per la gelata 2018» Il candidato presidente del centrodestra: «Grandina sul bagnato»
Doppia preferenza, l'iter e le incognite verso l'approvazione Doppia preferenza, l'iter e le incognite verso l'approvazione Discussione in commissione il 15 luglio, quindi il probabile voto in consiglio regionale (a scrutinio segreto)
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.