Alfonso Russo
Alfonso Russo
Buongiorno

Le ragioni di Alfonso Russo e l'attesa della svolta

Il blog di Vito Troilo

Alfonso Russo ha ragione. Non quando dichiara, nel corso del consiglio, che un giornalista avrebbe presentato fattura al comune, dato che quel giornalista non possiede partita Iva e se fa parte di qualche associazione non è detto che abbia l'accesso ai conti. Tradotto, non vede un euro per un semplice motivo che a Russo è sfuggito: esattamente come lui, che fa l'imprenditore di professione ed è molto attivo nel volontariato, a titolo gratuito, è un professionista che si dedica, nei limiti di tempo, ad attività volontarie a titolo gratuito. Quando tutto ciò sarà chiaro anche ai muri sarà molto interessante leggere e ascoltare Russo e tutti quelli che hanno confuso i ruoli prendere atto della realtà.

Il buon Alfonso ha ragione da vendere, sotto il profilo politico, quando pone la questione della transizione, non ancora concretizzata, dalle precedenti gestioni all'annunciata svolta della nuova maggioranza civica guidata dal sindaco Angelantonio Angarano. Sono trascorsi cinque mesi dall'investitura del primo cittadino e il bilancio tracciato dal consigliere di opposizione è legittimato dai dati di fatto e dal tempo già passato: «Vedo la politica come il buon fare e operare per gli altri. Non raccontare fesserie ma verità. Se, a detta degli attuali amministratori, prima Francesco Spina e poi Vittorio Fata avessero lasciato 20 milioni di euro di debiti, allora io nuovo sindaco non avrei firmato il passaggio o sarei andato in piazza ad elencare punto per punto gli eventuali debiti» ha affermato.

È evidente che, nel suo racconto, l'esponente delle minoranze riferisca di circostanze che gli sarebbero state riferite "off the record" (a riflettori spenti): l'amministrazione Angarano non ha mai dichiarato, ufficialmente, attraverso alcun suo appartenente, la sussistenza di una pesante situazione debitoria nelle casse comunali. I recenti interventi di variazione del bilancio deliberati in consiglio lasciano intendere che, al contrario, qualche risorsa economica fosse disponibile. Ciò non toglie valore alla sua critica.

«L'incapacità non si giustifica con gli eventuali danni lasciati dagli altri, che si certificano oppure si cerca di rimediare o semplicemente non ci si candida. Cinque mesi di colpa agli altri onestamente hanno stancato» ha tagliato corto Russo. Che da buon imprenditore, abituato ad agire, detesta il benaltrismo. Esattamente come certi giornalisti che non fanno fattura a nessuno ma svolgono soltanto la loro professione. Mai confondere gli arbitri coi giocatori in campo. Buon lavoro a tutti.
  • Alfonso Russo
  • blog Vito Troilo
Altri contenuti a tema
1 Fenomenologia del consiglio comunale Fenomenologia del consiglio comunale Il blog di Vito Troilo
Cantonate di Natale Cantonate di Natale Il blog di Vito Troilo
Gli acchiappafantasmi Gli acchiappafantasmi Il blog di Vito Troilo
Interrogazione congiunta Nelmodogiusto-Fata sull'edilizia residenziale pubblica Interrogazione congiunta Nelmodogiusto-Fata sull'edilizia residenziale pubblica Gli esponenti delle minoranze chiedono risposte all'amministrazione sui tempi del bando per l'assegnazione degli alloggi
Alfonso Russo sul consiglio: «Silenzio assoluto dai banchi della maggioranza» Alfonso Russo sul consiglio: «Silenzio assoluto dai banchi della maggioranza» L'esponente di Nelmodogiusto: «Evidente lo spessore di un'opposizione capace e preparata»
Nelmodogiusto presenta un'interrogazione consiliare sulla questione di via La Spiaggia Nelmodogiusto presenta un'interrogazione consiliare sulla questione di via La Spiaggia Russo, Preziosa e Baldini chiedono il parere dell'amministrazione su piano di arredo urbano e chiusure al traffico
Nasce il movimento politico "Nel modo giusto" Nasce il movimento politico "Nel modo giusto" Convinta l'adesione dei quattro consiglieri comunali eletti nella coalizione guidata da Gianni Casella
Russo, Baldini e Preziosa spiegano la mancata partecipazione al consiglio comunale di martedì Russo, Baldini e Preziosa spiegano la mancata partecipazione al consiglio comunale di martedì «Non sarebbe stato corretto rubare il gettone di presenza» ha rimarcato l'ex assessore
© 2001-2018 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.