Maria Di Liddo
Maria Di Liddo
Buongiorno

Protagonista della storia biscegliese

I primi cento anni della Signora Di Liddo

C'è chi le deve tanto e lo ricorda, c'è chi fa finta di averlo dimenticato e c'è chi le serba rancore. Il tempo trascorre inesorabile e registrare l'ingresso di Maria Di Liddo (cognome da nubile De Candia) nel club dei centenari fa un certo effetto quando pensi che agli inizi da cronista ti è toccato raccontarne la parabola discendente.

È difficile spiegare ai giovani - che non hanno la più pallida idea di cosa sia stata la prima repubblica - quale ruolo centrale abbia assunto la Signora nel corso degli anni.
È quasi impossibile individuare una definizione che possa mettere d'accordo tutti ma ho la presunzione di provare ad andarci vicino descrivendo Maria per ciò che ritengo rappresenti, piaccia o no. Sono convinto che la Signora resti, nella storia di questa città - e forse del territorio - il personaggio politico più influente tra coloro che non hanno mai ricoperto incarichi elettivi.

Uno degli aspetti meno dibattuti della sua vicenda umana e pubblica è proprio l'essere stata protagonista di una lunghissima stagione della politica senza mai presentarsi in prima persona tra i candidati delle competizioni elettorali. Ho pensato diverse volte a questo dato di fatto e a quale piega avrebbe preso il suo percorso in un'ambientazione temporale differente.

Se dovessimo ritenere efficace la massima della poetessa Maya Angelou secondo cui "Ogni volta che una donna lotta per se stessa, lotta per tutte le donne", allora Maria De Candia in Di Liddo meriterebbe un pieno riconoscimento di attivista per l'affermazione femminile nella politica e nella società. Ma so benissimo quanto le opinioni siano discordanti anche sotto questo punto di vista, ragione per cui lascio ciascuno nella propria convinzione, com'è giusto che sia.

Si è detto e scritto di tutto, di questa donna che oggi compie 100 anni. Una moglie, una mamma, una nonna: è giusto tenere conto anche di questo.
La Signora ha fatto consapevolmente da bersaglio anche al gossip più becero e disgustoso: riferirne ulteriormente sarebbe inopportuno e indelicato. Le va dato atto di essersi sempre esposta, senza timore: non c'è una sola manifestazione pubblica della Democrazia Cristiana a Bisceglie, dalla fine degli anni '50 in poi, cui non abbia partecipato.
Le questioni giudiziarie che l'hanno riguardata, negli anni '90, costituiscono il riflesso della sua popolarità e centralità: non è un caso il fatto che solo a seguito del suo coinvolgimento (e non prima) i democristiani persero le redini della città.

Tanto, tantissimo avrebbe da raccontare la Signora rispetto ai decenni di protagonismo sulla scena e dietro le quinte del palcoscenico della politica. In fondo, nella vita il difficile sono i primi 100 anni: poi arriva il facile.
Auguri.
  • Comune di Bisceglie
  • Signora Di Liddo
  • Maria Di Liddo
  • Maria De Candia
Altri contenuti a tema
Più guariti che nuovi casi nelle ultime ore in Puglia Più guariti che nuovi casi nelle ultime ore in Puglia Sono ancora oltre duemila i ricoverati negli ospedali
Covid, leggera salita del numero degli attualmente positivi a Bisceglie Covid, leggera salita del numero degli attualmente positivi a Bisceglie 8368 biscegliesi hanno già ricevuto almeno la prima dose vaccinale
1 Bilancio di previsione, la Giunta rigetta gli 8 emendamenti delle opposizioni Bilancio di previsione, la Giunta rigetta gli 8 emendamenti delle opposizioni Parere negativo anche dal collegio dei revisori dei conti
Si riduce il numero degli attualmente positivi ma resta alta l'occupazione dei posti in terapia intensiva Si riduce il numero degli attualmente positivi ma resta alta l'occupazione dei posti in terapia intensiva 5410 decessi registrati dall'inizio dell'emergenza epidemiologica
4 Spina: «Il Pd sostiene Angarano per puntellarlo se Silvestris dovesse lasciare?» Spina: «Il Pd sostiene Angarano per puntellarlo se Silvestris dovesse lasciare?» L'ex Sindaco sferra l'ennessimo attacco a Cozzoli e Fata
Oltre 209mila casi positivi dall'inizio dell'emergenza Oltre 209mila casi positivi dall'inizio dell'emergenza Quasi due milioni i test eseguiti secondo i dati diffusi dalla Regione
Angarano: «Conferiremo cittadinanza onoraria a Patrick Zaki» Angarano: «Conferiremo cittadinanza onoraria a Patrick Zaki» Il Sindaco: «Deliberato in giunta la proposta al consiglio comunale. Un forte e sentito atto di vicinanza»
Roberta Rigante: «Al lavoro con coraggio per legalità e diritto alla casa» Roberta Rigante: «Al lavoro con coraggio per legalità e diritto alla casa» L'assessore: «Due dei tre interventi realizzati prima dei servizi televisivi, l'iter di via Taranto era già avviato»
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.